Cucina a prova di bimbo!

Buongiorno!!!
Ultimamente passo le giornate a cucire berrettine e la cosa al momento non mi dispiace affatto. 
E’ un lavoro che mi piace e in più, semplice, che non richiede quella attenzione mentale sul lavoro, che con Anita non è sempre facile avere!
Sempre più spesso la devo lasciare libera di scorrazzare mentre cucio e non è proprio il massimo visto che adora aprire tutti gli sportelli dell’universo e tirare fuori di ogni.
Degna conclusione: la stanza, tra me che producendo sposto mezzo mondo e lei che sembra voler cambiare collocazione a tutto quello che gli passa sotto mano, diventa un campo di battaglia vero e proprio! -.-‘

Anche in cucina la questione non è da meno… Vuoi cucinare? Bene, allora io intanto esploro! 
Ok, peccato che quando c’è il forno acceso non sia proprio rassicurante pensare di avere una bimba di un anno che circola intorno al tavolo.. O.o
E così ho deciso… Devo assolutamente farmi un copriforno! Uno come questo che ho cucito per un’amica, anche lei con pupetta al seguito. 😉
 
Bello imbottitino da isolare il vetro caldo dalle manine delle esploratrici di casa!
Lei lo ha voluto con una gufotta alle prese con i fornelli, io…. mmmm… chissà… 
Era tanto che avevo voglia di farne uno ed è dovuta arrivare una richiesta per mettermi sotto!
“Il figlio del calzolaio va con le scarpe rotte” ultimamente è un detto che mi calza a pennello. Troppe idee e sempre poco tempo!!!
A presto
Ely

4 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *