Da gilet a tracolla!


Sabato pomeriggio mi sono sentita “Elisa mani di forbice”!
Erano anni che avevo comprato un gilet. Verde militare, in tela abbastanza grossa… Mi piaceva, ma si è confermato uno di quegli acquisti inutili. Penso di averlo messo una volta, in compenso l’ho spostato dal cambio estivo a quello invernale almeno 10 volte… Troppe!!! L’ultima volta l’ho guardato e ho pensato “di te mi devo sbarazzare”.
Domenica ho aperto l’armadio e rivedendolo ancora lì, mi è preso un raptus omicida! Ho realizzato in quel momento cosa potevo farne, così ho impugnato le forbici e ho incominciato a tagliuzzarlo. Ok, non sono belle scene da vedere e infatti, per fortuna (o sfortuna!) dei vostri figli che potrebbero essere seduti con voi al pc, presa dal raptus, mi sono dimenticata di fotografare lo sfortunato gilet e i passaggi che gli ho inferto! 😛
Vi posso solo mostrare il risultato di tale crudule scempio.
L’unico testimone presente era Teo e credo di poter stare tranquilla. Non dovrebbe spifferare a nessuno con quale “maestria” ho attaccato la cerniera!
Questo fine settimana è stato proprio divertente, grazie anche al sole!!!
Domenica mattina siamo stati a Monteleone a trovare la Fra di Nella mia nicchia c’è, per il suo primo mercatino e a pranzo pin nic con amici.
Vi vorrei segnalare la gastronomia dove abbiamo cenato ieri sera.
La proprietaria è una signora brasiliana, che prepara squisiti piatti della sua terra, ma anche sushi a richiesta, messicano e altro ancora. Un posticino delizioso in tutti i sensi, con pochissimi posti a sedere. Se siete dalle parti di Cervia ne vale proprio la pena!
Buon inizio settimana a tutte! ^_^

18 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *