Il topo e la crema

E’ da un pò di tempo che Teo se non è a rosolarsi sul pouf davanti al camino, cerca continuamente di rubarmi il posto sul divano, ignorando completamente la sua copertina! 
Così quando l’altro giorno ho visto questo delizioso topino da Chiara, ho pensato che magari poteva essere un buon oggetto di scambio con Teo… 
Una nuova postazione relax, in cambio del mio posto sul divano, senza soffi e graffi! -.-‘ 
Per l’interno ho usato la sua vecchia coperta, che devo dire, era ormai arrivata alla frutta, quindi, grazie Chiara questa idea è arrivata proprio giusta giusta! ^___________^ (Spero che Teo prenda presto confidenza!)
Poi… Dalla macchina da cucire ai fornelli!

Sono passati 3 anni dal nostro viaggio a Barcellona e le ciotole per la crema catalana erano ancora chiuse nel loro nastro insieme al ferro che si usava in origine per caramellare lo zucchero.

In serata avevo ospiti (le mie cavie!) e ho deciso finalmente che era ora di sperimentare il tutto! 

La ricetta per la crema è quella di Giallo Zafferano ed è semplicissima. 

Il ferro… Diciamo che è “leggermente” più problematico, ma il risultato alla fine appaga per la pazienza che ci vuole e per lo sporco che lascia sul fornello! -.-‘

Non è la crema di crema alla Edgar, ma “topo e crema” mi ricordano tanto Gli Aristogatti! =^.^=
Buon week end a tutti, a lunedì con mini tutorial!
Ely

25 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *